CRIPTOGRAFIE
XIV VERONARISUONA 




UN PROGETTO DI
Accademia di Belle Arti di Verona
Conservatorio di Verona
Academy of Music and Drama of Goteborg
A CURA DI 
Staffan Mossenmark

Hugh Ward-Perkins 
Francesco Ronzon

IN COLLABORAZIONE CON
Biblioteca Civica, Teatro Laboratorio, Giardini Giusti, Patch La, Officina Fotonica, Bridge Film Festival, 5VIE, Urbs Pict, AGIVERONA, Lorenzo Lomonaco con la courtesy di Paolo Maria Deanesi Gallery (Trento), Galleria Giovanni Bonelli (Milano – Pietrasanta), Collezione privata Verona, Studentiper
COORDINAMENTO 
Diplomart
CON IL PATROCINIO DI 
Comune di Verona

27 maggio – 1 giugno 2019
INGRESSO LIBERO

Verona


XIV Edizione di VeronaRisuona, annuale Festival di sound art e spazi urbani a Verona, ideata come omaggio ad Alan Turing, matematico, informatico, logico, criptoanalista e filosofo inglese.

Segni. Messaggi. Informazioni. La vita è un continuo flusso di comunicazioni. Ma non tutte sono interpretabili usando lo stesso codice. E, soprattutto, non tutti i codici sono espliciti e pubblici. Alcuni possono essere cifrati, segreti, nascosti o poco conosciuti. Gli anagrammi. Il gergo della mala. I codici segreti delle spie. Il simbolismo onirico. Le poesie fonetiche dadaiste. I linguaggi immaginari (ad. es. l’elfico di Tolkien). L’uso dello stile nelle subculture giovanili. L’ineffabilità dell’arte contemporanea. I linguaggi di programmazione dei computer. Ognuno di questi esempi allude all’esistenza di un qualcosa che per varie ragioni non può essere detto in modo esplicito nel linguaggio ordinario (per paura, censura, pudore, timidezza, specialismo, stigmatizzazione, rimozione psicoanalitica ecc. ecc.). Ed è costretto quindi a restare nascosto tra le pieghe della vita, dell’arte e delle narrazioni.


progetto grafico: AUT Design Collective

Scopri il programma 




© 2013-2021 All rights reserved.  Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - Via C. Montanari, 5 – 37122 Verona
C.F. e P.IVA: 04093500231 - Tel.: 045 8000082 - Fax: 045 8005425

Privacy Policy