Z ELEMENTS



UN PROGETTO DI 
Fundación Municipal de Cultura del Ayuntamiento de Avilés (Spagna)
Accademia di Belle Arti di Verona (Italia)
AP University of Applied Sciences and Arts and Royal Academy of Fine Arts Antwerp (Belgio)
Association Kulturanova di Novi Sad (Serbia)
European Art School in Brittany, EESAB (Francia)

CON IL SOSTEGNO DI 
Progrmma Europeo Creative Europe


A CURA DI
Enzo Gentile
COORDINAMENTO
Elisa Carrara, Marta Ferretti 

1 novembre 2019 – 30 marzo 2022



Z ELEMENTS è un progetto europeo finanziato nell’ambito del programma Creative Europe – Culture.

Il capofila è la Fundación Municipal de Cultura del Ayuntamiento de Avilés (Spagna) in collaborazione con quattro partner:
·       Accademia di Belle Arti di Verona (Italia)
·       AP University of Applied Sciences and Arts and Royal Academy of Fine Arts Antwerp (Belgio)
·       Association Kulturanova di Novi Sad (Serbia)
·       European Art School in Brittany, EESAB (Francia)

Grazie a un programma di residenze internazionali promosse dai partner il progetto esplora nuove possibilità di unire espressioni artistiche più tradizionali alle nuove tecnologie e a processi innovativi di digitalizzazione.

Parallelamente nelle sedi delle residenze si svolgono una serie di workshop tenuti dagli esperti di Nuove Tecnologie delle Accademie d’arte di Verona e di Anversa destinati agli artisti in residenza e a un gruppo di giovani della “Generazione Z" (nati tra il 1995 e il 2005) che collabora al progetto, prima incontrando gli artisti online, poi durante e dopo la residenza, affiancadoli nella produzione e nella disseminazione digitale delle opere realizzate.

Obiettivo principale del progetto è attrarre verso l'arte la "Generazione Z", i cosiddetti “nativi digitali” e un nuovo pubblico: oltre alla presentazione locale delle opere realizzate in residenza, Z Elements prevede di raggiungere oltre 200.000 giovani grazie all’elaborazione di output digitali che consentiranno una più facile distribuzione delle creazioni sui social media e su varie piattaforme di comunicazione e condivisione.




LE RESIDENZE

 
Posticipata al 2021 a causa emergenza Covid-19, la prima residenza si concentra sul tema dell’ACQUA.
Si svolge a Lorient, in Bretagna dal 15 al 26 marzo 2021, ed è organizzata da EESAB-­Lorient, la più grande scuola d'arte in Francia caratterizzata da un forte legame con l'acqua. Lorient è un luogo ben noto in Bretagna per la sua area portuale e il suo storico patrimonio marittimo. La residenza è ospitata da Hydrophone, un luogo dedicato alla scena musicale contemporanea, situato in un enorme bunker nell'ex base militare sottomarina.
Bando chiuso / L’artista selezionata è Nicol Guerra.

Posticipata al 2021 a causa emergenza Covid-19, la seconda residenza si concentra sul tema del FUOCO.
È organizzata da La Factoría Cultural e si svolge ad Avilés, in Spagna dal 28 maggio all’11 giugno 2021. La città di Avilés si caratterizza per l’industria della ceramica e quella siderurgica. Gli artisti presenteranno i risultati della residenza durante il "Noche Negra Festival” diffuso in vari luoghi della città.
Bando chiuso / L’artista selezionato è Giacomo Segantin.

La terza residenza si focalizza sul tema TERRA.
È organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Verona, Italia, e ospitata dal 7 giugno – 20 giugno 2021 presso la Ex Dogana di Fiume, una delle sedi del Canoa Club di Verona situata nel centro storico della città. Considera il fiume Adige che attraversa Verona e la sua storica Dogana come spazio privilegiato di indagine sul tema dal punto di vista materiale, politico e sociale per esplorare i linguaggi dell’arte pubblica e, trasversalmente, dell’arte in ambiente naturale per cui l’Accademia di Belle Arti di Verona ha una pluriennale esperienza di ricerca e produzione.
Bando chiuso / L’artista selezionato è Francesco Lasala

La quarta residenza dal 13 al 25 settembre 2021 si concentra sul tema dell’ETERE a Novi Sad in Serbia, Capitale Europea della Cultura. KulturaNova è l'istituzione responsabile del coordinamento con la partecipazione di partner locali al progetto, come il Philosophy College, che offrono il proprio sostegno agli artisti, per la costruzione di una migliore definizione e interpretazione dell'origine mitologica dell'etere.
Bando aperto 



LA RESIDENZA A VERONA 

7 giugno – 20 giugno 2021

La residenza è organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Verona e, grazie alla collaborazione con il Canoa Club Verona, è ospitata in un luogo simbolo della città, l’ex Dogana di Fiume, oggi sede sportiva e centro di documentazione sul fiume Adige.

La residenza è finalizzata alla ricerca e alla produzione in loco di un’opera/intervento artistico sul tema EARTH e alterna momenti teorici, di approfondimento e di creazone, a visite a istituzioni e luoghi dell’arte contemporanea del territorio, esplorazioni del contesto, incontri con gli studenti dell’Accademia e studio visits con i professionisti del settore.
La residenza si connette alle attività e agli spazi dell'Accademia e della Scuola di Nuove Tecnologie per l'Arte che ha la propria sede in prossimità del’ex Dogana di Fiume. Al termine della residenza è previsto un momento pubblico di presentazione delle opere realizzate presso la ex Dogana di Fiume a cui prenderanno parte anche gli studenti dell’Accademia.
Durante tutto l’arco del progetto gli artisti in residenza saranno chiamati a scambi e interazioni con un gruppo di giovani della "Z Generation" di Verona.

Collegato alla residenza, gli artisti seguiranno un workshop di 4 giorni su “Mapping projections & immersive experiences” tenuto dai docenti della Scuola di Nuove Tecnologie per l’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Verona e del centro di ricerca MaxLab della AP University of Applied Sciences and Arts and Royal Academy of Fine Arts di Anversa.

Vai al bando per la residenza a Verona

Vai al sito del progetto









© 2013-2021 All rights reserved.  Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - Via C. Montanari, 5 – 37122 Verona
C.F. e P.IVA: 04093500231 - Tel.: 045 8000082 - Fax: 045 8005425

Privacy Policy